Le GGDRoma vi segnalano la Global Service Jam 26-27-28.02.2016

Le GGDRoma vi segnalano la Global Service Jam 26-27-28.02.2016 da FAMO COSE Makerspace al Pigneto l’evento internazionale dedicato al Service Design.

Si terrà nel cuore pulsante di Roma, nella zona del Pigneto, una delle zone a più alto tasso di creatività della città, Global Service Jam, l’occasione giusta per apprendere i principi base di

Service Design: 48 ore ad alta intensità e creatività nelle quali i partecipanti condivideranno idee, temi e competenze e, guidati da esperti facilitatori, arriveranno a progettare idee uniche o a ridisegnare quelle esistenti. Impareranno che insieme è possibile costruire qualcosa che da soli sarebbe stato impossibile realizzare.

La nostra economia – come quella di molti dei paesi con i quali intratteniamo relazioni economiche importanti – è fondata sempre più ampiamente sui servizi. Un ripensamento di come sono erogati è ormai imprescindibile. Il Service Design è sicuramente una delle risposte possibili.

Il Service Design è un metodo per creare o migliorare i servizi. Si tratta di un metodo interdisciplinare che – proprio come il design di prodotto – si avvale del design thinking, un approccio basato sulla creatività e la partecipazione delle persone.

Il Service Design aiuta la progettazione di servizi – o la riprogettazione di quelli esistenti – mettendo le persone al centro. A differenza di quanto avviene solitamente, con il Service Design non si “tira a indovinare” cosa gli utenti desiderino ma si cerca di capirlo e di realizzarlo attraverso tecniche partecipative, che vedono la co-creazione dei servizi proprio insieme ai loro utenti.

I servizi progettati in questo modo sono così più semplici e intuitivi, e rispondono meglio alle esigenze e alle motivazioni dei clienti e degli utenti. Molti servizi non funzionano o funzionano male per il semplice fatto che non sono pensati a misura di persona: nella loro progettazione hanno prevalso altri obiettivi come l’urgenza, le logiche di organizzazione interna, gli equilibri economici o motivazioni politiche.

COS’E’ UNA JAM?

Come accade per le “jam session” musicali – nelle quali musicisti diversi si trovano e improvvisano, dando spesso vita a pezzi meravigliosi – una “service jam” è l’occasione in cui persone con background ed esperienze differenti si inc

ontrano per metterle a fattor comune. In questo caso, la sfida offerta dalla Global Service Jam: progettare nuovi servizi.

COME FUNZIONA

Le jam sono eventi nei quali i partecipanti – organizzati in piccoli team e guidati da “facilitatori” – lavorano su un tema assegnato per sviluppare nuovi servizi o ripensare quelli esistenti.

Nella Global Service Jam Roma i partecipanti utilizzeranno metodi e strumenti propri del Service Design e del Design Thinking per trovare soluzioni innovative e sviluppare nuovi servizi. Nelle 48 ore della jam si lavorerà sulla visione, sul concept e poi sul prototipo di nuovi servizi. Si imparerà ad affrontare i problemi e le esigenze in modo non convenzionale e si apprenderanno nuovi metodologie e nuovi strumenti che potranno poi essere applicati nel proprio lavoro, o anche nello sviluppo di idee di business (startup)

CHI PUO’ PARTECIPARE

Tutti: è una jam di nome e di fatto! Designer, artisti, un maker, studenti, imprenditori, esperti o appassionati di comunicazione e marketing, o anche cittadini curiosi e appassionati.

Per tutti, Global Service Jam ROMA è l’evento da non perdere. E’ divertente e offre l’occasione di conoscere tantissime persone che lavorano, o sono comunque interessate, nello sviluppo di servizi. La partecipazione ha un costo di 30 euro a persona per l’intera sessione.

 

N.B. Global Service Jam ROMA è un evento no-profit: la quota di partecipazione serve a coprire i costi dei materiali di lavoro e gli snack (e anche la birra!)

[one]

[divider height=”30″ style=”default” line=”default” themecolor=”1″]

[/one] [one_second]

geek-agenda-01

 

IL PROGRAMMA

  • venerdi 26 febbraio 18:00 – 21:30 presentazione della jam e del tema di quest’anno

18:00 Registrazione

18:15-19:00 Introduzione alla Jam

 19:00-20:15 Formazione team

 20:15-20:45 Conosciamoci

 20:45 Aperitivo

  •  sabato 27 febbraio 09:00 – 20:00 concept, sviluppo, validazione dei progetti (e cena, per chi vuole!)

9:00-9:30 Colazione

9:30-10:00 Strumenti in pillole: Idea Generation

10:00-11:30 Lavoro di gruppo

[/one_second] [one_second]

11:30-12:00 Strumenti in pillole: User Research

12:00-14:30 User Research

14:30-15:00 Condivisione dei progressi e feedback

 15:00-15:30 Strumenti in pillole: From insights to opportunities. Prototyping

 15:30-18:00 Lavoro di gruppo

18:00-18:45 Feedback

18:45-20:00 Guest Speaker e Drinks

20:00 Cena al Pigneto (facoltativo)

  •  domenica 28 febbraio 09:00 – 17.30 ultime rifiniture, consegna e presentazione dei progetti

9:00-9:30 Colazione

 9:30-9:45 Warm-up

 9:45-10:15 Strumenti in pillole: How to validate a prototype and how to tell a compelling story

 10:15-12:30 Lavoro di gruppo

 12:30-13:00 Condivisione dei progressi e feedback

 13:00-14:45 Lavoro di gruppo

 14:45-15:00 Upload progetti

 15:00-16:00 Lavoro di gruppo

 16:00-17:00 Presentazione dei progetti

 17:00-17:30 Premiazione

 17:30-21:00 Drinks

[/one_second]

[one]

[divider height=”30″ style=”default” line=”default” themecolor=”1″]

[/one] [one_second]

map-marker

[/one_second] [one_second]

DOVE

La location scelta è FAMO COSE Makerspace & Coworking, in Via Caltanissetta 26.

famocose-girlgeekdinnersroma

[/one_second]

[one]

[divider height=”30″ style=”default” line=”default” themecolor=”1″]

[/one] [one_second]

program-girlgeekdinnersroma

[/one_second]

[one_second]

PROPRIETA’ INTELLETTUALE

I progetti appartengono al team che li ha prodotti. Tutti i progetti saranno comunque caricati nella piattaforma della Global Service Jam in licenza Creative Commons. Tutte le informazioni sono disponibili nella sezione “Rules for Intellectual Property” a questa pagina: http://planet.globalservicejam.org/content/tell-me-what-are-rules.

[/one_second]

[one]

[divider height=”30″ style=”default” line=”default” themecolor=”1″]

[/one] [one_second]

team

[/one_second] [one_second]

ORGANIZING TEAM

Service Design W – Un team di 4 professioniste con background diversi:

  • Marzia Aricò Rotterdam (Livework Studio)
  • Flaminia del Conte Londra (Livewerk Studio)
  • Barbara Marcotulli Roma (Free lance consultant)
  • Silvia Minenti Roma (Free lance consultant)

MENTOR

I mentor – professionisti del service design, del business, della comunicazione, della formazione – affiancheranno i team di partecipanti per facilitarne il processo creativo. Sono stati scelti tra gli esponenti più interessanti del loro dominio di appartenenza; sono italiani e stranieri, e lavorano sia in Italia che all’estero. L’estrema eterogeneità di competenze, culture, specializzazioni è in perfetta linea con il format della jam e una ricchezza per tutti i partecipanti, che avranno modo di esplorare e sperimentare direttamente approcci diversi alla creatività. Sono:

  • Paola Santoro Roma (LUISS, Lego Serious Play)
  • Marco Lorenzi Milano(Logotel, TrentoRISE, Fondazione San Raffaele)
  • Daniele Iori Roma (LoraEtLabora, FabLab Frosinone)
  • Ivanel Perez Bolivar Barcellona (Dreamkers)
  • Carlo Frinolli Roma (WeAreNois3)

GUEST SPEAKER

Il programma della jam prevede anche l’intervento di un guest speaker, che presenti un tema o un progetto particolarmente ispirante per i partecipanti. A Global Service Jam Roma il guest speaker è Stefano Bonelli, di DeepBlue.

[/one_second]

[one]

[divider height=”30″ style=”default” line=”default” themecolor=”1″]

[/one] [one]

Registrati qui al Global Service Jam

[/one]

[one]

[divider height=”30″ style=”default” line=”default” themecolor=”1″]

[/one] [one_second]

#GSJRome ORGANIZING TEAM

  • Marzia Aricò

Marzia crede fortemente nel potere della contaminazione tra design e business, e tra accademia e imprenditoria. Al momento è Business Designer per lo studio Livework, agenzia di avanguardia nel campo della progettazione di servizi. È anche una dei 12 ricercatori selezionati da DESMA, il Network Europeo del Design Management, per investigare come il design possa divenire motore d’innovazione in Europa. Marzia sta anche facendo un dottorato di ricerca a Copenhagen Business School dove prova il valore del service design al mondo del business.

 

  • Flaminia Del Conte

Flaminia è un’appassionata di service design e design thinking. Vive a Londra dove lavora come consulente per una nota agenzia che si occupa della progettazione di servizi: Livework studio. Alla base del suo lavoro come designer vi è una forte convinzione che il design abbia un valore etico nella società odierna e che quest’ultimo possa migliorare la vita delle persone ascoltando e capendo i loro bisogni e progettando per essi stessi.

 

  • Barbara marcotulli

Turismo, cultura, innovazione, persone. Tutto insieme, tutte insieme. Esperta in Experience Design, è consulente in marketing, comunicazione e fundraising. Specializzata nei domini Turismo, Cultura e Innovazione, collabora con realtà pubbliche e private, in Italia ed all’estero, anche come motivatore e facilitatore alla creazione d’impresa. Crede nella necessità di disegnare sistemi di valori e di elementi fisici che concorrano a dare significato all’esperienza di contatto tra le persone, le aziende, i servizi.

 

  • Silvia Minenti

“Il design salverà il mondo, o almeno lo renderà un posto migliore.” Silvia è una designer con un approccio sistemico alla progettazione prestata al Service Design ed all’Interaction Design, appassionata di social innovation. Laureata all’ISIA di Roma, ha partecipato a progetti per Regione Lombardia e Banca intesa per Avanade, ed e’ stata Designer Consultant per BSD design, eccellenza italiana dell’ HMI del prof. Sebastiano Bagnara. E’ anche consulente per la start-up Shyke – finalista allo startup program della Universita’ LUISS – e creatrice di prodotti/servizi auto-prodotti per generare reti collaborative all’interno della città: “design for creative communities”.

 

[/one_second] [one_second]

global-service-jam-girlgeekdinnersroma-01

[/one_second]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *